Nel contesto della vecchia Milano nella zona riqualificata della Darsena all’interno del sito di Mercato Metropolitano, Progetto il Ponte srl ha organizzato il primo Workshop Italia-Africa concernente gli eventi fuori EXPO 2015.

Le delegazioni presenti. Da sinistra a destra: Burkina Faso, Costa d’Avorio, Zimbabwe e Camerun

Le delegazioni presenti. Da sinistra a destra: Burkina Faso, Costa d’Avorio, Zimbabwe e Camerun

Una serata con protagonisti i rappresentanti di alcuni paesi africani per comprendere i loro mercati e le opportunità di business in diversi settori industriali e terziari.

Hanno partecipato:

per la Costa d’Avorio il Sig. Victor Ouloupohi in qualità di commissario per la Costa d’Avorio ad EXPO 2015 e rappresentante del gabinetto allo sviluppo e promozione delle PMI ivoriane del ministero dell’industria e Commercio;

per il Burkina Faso il Sig. Felix Sanon responsabile relazioni estere della Camera di Commercio del Burkina Faso, il Sig. Moussa Kadore vice console presso il consolato generale del Burkina Faso a Milano, il Sig. Charles Eugéne Nabolle relatore della delegazione speciale del Burkina Faso presso EXPO 2015;

per lo Zimbabwe la Sig.ra Thulani Sedze responsabile relazioni con l’estero della camera di commercio ed industria dello Zimbabwe;

per il Camerun il Sig. Samuel Pierre Nemb Dottore in Economia e Marketing

Da sinistra a destra il rappresentante della Costa d’Avorio, dello Zimbabwe e del Camerun

Da sinistra a destra il rappresentante della Costa d’Avorio, dello Zimbabwe e del Camerun

L’evento si è svolto al meglio. Tutte le delegazioni invitate erano presenti e preparate. Come ospite speciale della società Progetto il Ponte era presenta anche la delegazione di Cuba. Tutti i rappresentanti degli stati africani, condotti nelle interviste dal Sig. Max Rigano, hanno presentato in modo professionale e convincente le opportunità  di business sui propri territori, evidenziando i settori di interesse e soprattutto sottolineando i programmi di defiscalizzazione promossi da ogni singolo governo, per attrarre investitori stranieri. Su quest’ultimo punto la totalità dei paesi presenti propongono i primi 5 anni di attività nel paese con una pressione fiscale ridotta al solo 5%/7% per incentivare azioni di investimento sul territorio introducendo industrie e Know how. Particolare menzione anche ai programmi della banca africana per lo sviluppo in termini di garanzia del credito. In ultima analisi in tutti i paesi è in atto una serie di programmi governativi atti a sconfiggere il malcostume della corruzione, introducendo una serie di sistemi di controllo al fine di garantire al meglio tutte le attività commerciali, industriali e di import-export.

Cristine Scandroglio – PR e Communication Manager de Progetto il Ponte saluta gli invitati

Cristine Scandroglio – PR e Communication Manager de Progetto il Ponte saluta gli invitati

Gli argomenti presentati hanno interessato ed incuriosito anche i normali avventori di Mercato Metropolitano, generando drappelli di persone al di fuori dell’aerea a noi dedicata, attenti ad ascoltare i temi proposti durante la fase espositiva dei relatori dei paesi africani.

La platea ha risposto positivamente a tutte le esposizioni con una cornice di applausi al termine di ogni relazione. Dalla fase del momento professionale si è quindi passati al momento del buffet a base di piatti tipici africani. Si è dato vita ad un momento gioioso dove tutti i convitati hanno avuto modo di incontrarsi, cenare assieme, discutendo e animando la serata, coinvolgendo i rappresentanti di aziende e delle associazioni di aziende presenti alla serata. Un momento molto importante che ha sottolineato una sempre maggiore coesistenza di persone appartenenti ad etnie differenti in un contesto sempre più marcato di internazionalizzazione.

Un fatto che mi permette di sottolineare il buon andamento dell’evento, è stata la presenza del direttore CDO Bulgaria in rappresentanza di alcune aziende bulgare interessate ai mercati africani.

La serata si è conclusa positivamente con un brindisi a salutare tutte le personalità dei paesi stranieri presenti all’evento.